martedì 1 marzo 2016

I triangoli costruttori - il triangolo equilatero.

Come vi avevo anticipato in questo mio post (che a quanto pare vi è piaciuto molto, grazie!), il seminario sul metodo Montessori che ho seguito lo scorso fine settimana mi ha ispirato parecchio. Non conoscevo assolutamente i triangoli costruttori, lacuna mia lo ammetto, ma quando li ho scoperti grazie alle spiegazioni del professor Regni e dopo averne capito il grandissimo potenziale me ne sono innamorata. Non ho saputo resistere alla tentazione di creare una mia versione morbidosa (gli originali sono in legno) e così mi sono armata di feltro e cotone per confezionare questo primo modello.


Devo dire che gran parte del merito va al marito che con amore ha sopportato i miei deliri e mi ha disegnato i cartamodelli di tutti i triangoli. 


Chi li conosce sa che ce ne sono di diversi, per realizzare le differenti forme geometriche, io per questa volta ho pensato di fare il classico triangolo equilatero, poi si vedrà. Ho deciso di fare questo perchè mi ha colpito moltissimo un'affermazione del professore a riguardo, ossia che è praticamente impossibile che un bambino possa capire il teorema di Pitagora senza aver giocato e manipolato questo genere di strumento (infatti io non l'ho mai capito!).


E' davvero impressionante come toccare con mano possa creare le basi per affrontare al meglio concetti astratti come quelli legati ai teoremi matematici e geometrici, non trovate?
Come vi dicevo per ora ho trovato il tempo di fare solo questi con questa simpatica custodia ad ippopotami, lo trovato nel mio shop DaWanda ma non escludo in futuro di farne altri, magari con diverse figure piane.
Se questa novità vi è piaciuta allora fate un salto sulla mia pagina FB dove potete anche vedere un breve video sul loro utilizzo.
Buona serata
Sara

2 commenti:

  1. un gioco veramente educativo! ..magari da evolvere anche andando a scegliere i colori in palette differenti o con solo i colori primari. brava!

    RispondiElimina
  2. Sei una scheggia!! Vedi, assorbi, realizzi!!
    Complimenti!!


    un bacino
    Sara
    This is Sara

    RispondiElimina